Tappa Romantica di Cissone

Cissone (paesaggio da Roddino)

Il borgo di Cissone domina la valletta selvaggia e coperta di boschi scavata dal torrente Riavolo: i dintorni boscosi sono percorsi da numerosi sentieri che invitano a rilassanti passeggiate.

L’origine romana del borgo sembra confermata dal ritrovamento della stele funeraria oggi conservata nei locali del Municipio.

La piazza centrale del paese, racchiusa tra la Confraternita dei Disciplinati (al cui interno si trova l’originale altare barocco), il Palazzo Municipale e la Parrocchiale, è dominata scenograficamente dalla Chiesa dedicata a Santa Lucia, che ad una facciata imponente contrappone un interno particolarmente raccolto, ricco di testimonianze di secoli di devozione popolare.


Tema della tappa: “L’uomo e la terra di Langa”

Dalle travi delle cucine pende un’acciuga, contro la quale strofinare una fetta di polenta per insaporirla: è un’immagine vivissima del passato contadino di questa terra, oggetto di affettuoso racconto degli anziani alle generazioni più giovani.

Terra dura da lavorare, quella di Langhe e Roero: il sudore dei padri l’ha resa generosa nei suoi frutti, grazie ai preziosi saperi contadini legati alle stagioni, ai “tempi” della terra stessa e di ogni lavoro, dall’aratura alla semina, dalla mietitura alla trebbiatura; memorie che ancora oggi plasmano il carattere di un popolo intero.

Ascolta la presentazione della tappa:

Ascolta le informazioni turistiche:

Guarda il video:


Per raggiungere la prossima tappa della Strada Romantica

Scarica la mappa con le indicazione suggerite per raggiungere la tappa successiva in formato pdf: